Kurdistan iracheno: prove sull’uso di armi chimiche da Daesh


di Silvia De Cesare
Gli esami del sangue effettuati sui campioni di sangue di 35 combattenti curdi rivelano la presenza di agenti chimici utilizzati dai militanti Daesh in un attacco contro le forze peshmerga curde nel mese……. di agosto, ha dichiarato il governo della regione autonoma irachena. “Durante l’attacco a Gweyr e Makhmur, Daesh ha lanciato circa 50 colpi di mortaio”, dice un comunicato, riferendosi alle due città di prima linea sud-ovest della regione di Arbil. Il ministero ha dichiarato che 37 bombe rilasciarono al momento dell’esplosione polvere bianca e liquido nero. Trentacinque combattenti peshmerga sono stati esposti ai gas e alcuni di loro sono stati portato all’estero per dei trattamento sanitari.
fonte:Arab press

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*