Turchia/ Governo pensa a pista siriana per bomba nel sudest


Oggi in Turchia si terranno i funerali delle nove vittime dell’autobomba esplosa lunedì a Gaziantep, nel sud-est del Paese e vicino al confine con la Siria. I ribelli curdi del Pkk, il Partito dei lavoratori del Kurdistan, …….. hanno negato qualsiasi coinvolgimento nell’attentato, costato la vita a quattro bambini, ma il governo islamico conservatore di Ankara comincia a pensare che dietro l’attentato ci sia la mano dei servizi segreti siriani, che avrebbero agito insieme con l’organizzazione separatista curda.
“È noto che il Pkk lavora a stretto contatto con l’agenzia di intelligence siriana Mukhabarat” ha detto il vicepremier, Huseyin Celik. Il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu, ha detto che sono in corso indagini per confermare una possibile connessione e ha dichiarato: “Se dobbiamo fissare un’analogia, ci sono aspetti simili nell’uccisione di 200 persone in un solo giorno di festa e la mentalità di un’organizzazione terrorista contro i civili”.
(TMNews) –

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*