Kurdistan, presidente Grasso ha inaugurato consolato italiano a Erbil

grassobarzani

grassobarzani

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ufficialmente inaugurato martedì sera il nuovo consolato italiano a Erbil,

capoluogo della regione autonoma del Kurdistan iracheno. La cerimonia d’inaugurazione, secondo quanto riferiscono i media iracheni, si è svolta alla presenza del primo ministro del governo regionale, Nechirvan Barzani, e di altri importanti rappresentanti delle autorità locali. Durante il suo intervento, il presidente Grasso ha detto che “l’apertura di un consolato italiano a Erbil rappresenta un consolidamento delle relazioni con la regione”, ribadendo che “l’Italia desidera incrementare la sua presenza nel Kurdistan iracheno” e che coopererà con Erbil nei settori “economico, culturale e sociale”.

Barzani, da parte sua, ha detto che l’apertura del consolato italiano “è un progresso positivo nello sviluppo delle relazioni fra Iraq e la regione del Kurdistan e l’Italia”, ricordando che il premier italiano, Matteo Renzi, è stato “il primo capo di governo straniero a visitare la regione (nell’agosto del 2014) dopo l’inizio del conflitto fra il Kurdistan e il Daesh (acronimo arabo dello Stato islamico dell’Iraq e della Siria)”. Barzani ha aggiunto che il “popolo curdo ha bisogno del supporto internazionale per sconfiggere il terrorismo”, ricordando che le milizie curde Peshmerga stanno “combattendo per l’umanità contro una brutale organizzazione terroristica”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*