Papa 28 settembre riceve 40mila nonni, anche coppia da Kurdistan


“Il 28 settembre, per la prima volta, il Papa incontra i nonni e gli anziani”: lo ha detto mons. Vincenzo Paglia, presidente del pontificio consiglio della Famiglia, nel corso della conferenza stampa in Vaticano…….. Si trattera’, ha detto il vescovo fornendo i dettagli di questa preannunciata iniziativa, di “40mila anziani e nonni provenienti da 20 paesi”. In particolare, “due anziani profughi vengono dalla zona di Erbil, in Kurdistan: hanno perso tutto, sono dovuti fuggire, questa e’ l’assurdita’ della guerra”, ha detto Paglia, che ha precisato che i due anziani, provenienti da Qaraqosh, nella diocesi di Mosul, saluteranno il Papa e faranno “risuonare la voce dei tanti anziani che soffrono particolarmente nelle zone di conflitto”. Il programma prevede che la giornata inizia alle 8.30 con la lettura di cinque episodi biblici sulla vecchiaia. L’apertura musicale, all’arrivo del Papa, sara’ offerta da Andrea Bocelli. Dalle 9.30 alle 10.15 ci sara’ un “dialogo” tra anziani e nonni, accompagnati dalle loro famiglie, con il Papa. Dalle 10.20 la messa presieduta da Bergoglio e concelebrata da cento preti anziani provenienti da vari paesi del mondo. A mezzogiorno l’Angelus e la consegna da parte di Papa Francesco agli anziani del Vangelo di Marco scritto in caratteri grandi. L’evento sara’ trasmesso in streaming sul sito Centro televisivo vaticano (Ctv). Ska
 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*