kurdistanturco


di Carlotta Grisi

Arrivata a Diyarbakır ho avuto la percezione immediata di aver varcato un confine: volti e lineamenti diversi, una lingua mai sentita, dolce, di gola; abiti e veli di altri colori; il sapore nuovo del çay; case con le …… porte aperte e persone vogliose di raccontare le loro storie, storie di perdite, di oppressione, tortura, lotta, speranza; l’energia, la forza della resistenza contro un sistema che vuole negare l’esistenza di questa diversità. “Benvenuta in Kurdistan!” Diyarbakır, in Turchia ma nel Kurdistan Turco, la Terra dei Kurdi, una regione con un’identità culturale, storica, liguistica, musicale propria dove le persone lottano ogni giorno per poter esistere come portatori di un’identità diversa. Da questa terra pulsante ho la necessità di trasmettere e diffondere quanto sto vivendo, vedendo, ascoltando, provando.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*