Iraq investe su infrastrutture, Italia vola a Erbil in Kurdistan


– Ospedali, strade, ferrovie, dighe, ponti e tunnel: sono queste le infrastrutture sulle quali l’Iraq punta a investire nei prossimi anni e che saranno oggetto di un incotro tra aziende ed enti pubblici e privati italiani e organismi locali, nel quadro della missione di sistema del ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani a Erbil e Baghdad da lunedi’ a mercoledi’ prossimi. A quanto si apprende da fonti della Farnesina, l’Italian-Kurdistan region business forum, che avra’ luogo a Erbil, sara’ uno dei momenti centrali della missione e vedra’ impegnate a Erbil Ance, Sace, Simest e Unioncamere. Le stesse fonti riferiscono che nel corso degli incontri con i direttori generali dei ministeri economici iracheni e con i governatori di Erbil, Suleimaniyah e Duhok saranno messe a fuoco possibili forme di collaborazioni tra i due Paesi e le formule di finanziamento attraverso le quali realizzare specifici progetti. Ricco il piatto del forum: fonti diplomatiche in contatto con gli interlocutori locali riferiscono che, solo nei territori del Kurdistan iracheno, il governo di Baghdad ha stanziato 5 miliardi di dollari nel 2011 per dare vita a 500 progetti infrastrutturali. (AGI) .

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*