I terroristi attacano una chiesa al centro di Baghdad

 
Un commando armato di nove uomini è entrato nella cattedrale cattolica nel centro di Baghdad e hanno ucciso due fedeli che stavano assistendo alla messa e ne hanno presi in ostaggio un centinaio. I terroristi, che apparterebbero al braccio iracheno di Al Qaeda, hanno fatto esplodere due autobombe davanti alla Borsa della capitale irachena, ma dopo uno scontro a fuoco con la polizia in cui sono rimasti uccisi due agenti hanno ripiegato sulla chiesa. Gli ostaggi, tra cui due sacerdoti, sono stati rinchiusi nella sagrestia della chiesa siro-cattolica di Nostra Signora della Salvezza. Il sequestro è avvenuto al momento dell’Eucaristia. Altri 13 fedeli, tra cui due bambini, sono riusciti a fuggire.

Quando la polizia ha tentato un’irruzione, un terrorista si è fatto saltare in aria con una cintura esplosiva. Con una telefonata alla tv Al-Baghdadiya, i sequestratori hanno detto di far parte dell’Emirato islamico in Iraq, il braccio locale di Al Qaeda, e hanno chiesto il rilascio di terroristi detenuti in Iraq e in Egitto in cambio della liberazione dei cristiani. Hanno minacciato di far saltare in aria la chiesa in caso di intervento armato. Le forze di sicurezza hanno poi fatto irruzione nella chiesa e tutti gli ostaggi sono stati liberati.
 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*