Meno uno “Sea Future 2010”: venerdì sarà l’ Iraq Day


La Spezia. E’ tutto pronto per il Salone Internazionale delle innovazioni in campo nautico Sea Future, oltre alle imprese, ai centri di ricerca, di grande rilievo sarà la presenza di una delegazione irachena prevista per il 15 ottobre, la giornata di chiusura. L’ ‘Iraq day’ si svolgerà venerdì 15 ottobre a Speziaexpò a partire dalle ore 9.30 ed è aperto a tutti gli interessati: la delegazione – guidata dal Ministro delle Risorse Idriche dell’Iraq, il curdo Abdul Latif Jamal Rashid, presenti anche il vice presidente della ‘Commissione Nazionale Investimenti’, Salar Amin, e l’Ambasciatore della Repubblica dell’Iraq, Saywan Barzani – illustrerà il progetto di costruzione del nuovo Grande Porto di Al-Faw. Si tratta di una infrastruttura imponente, come dimensioni è pari a sette volte il porto spezzino, per la quale gli iracheni sono in cerca di nuove partnership, di trasferimento tecnologico, di competenze e strumenti manageriali nonché di risorse per la progettazione, la costruzione e la manutenzione. Quella che si delinea è dunque una grande opportunità per il nostro Paese, per la Liguria e, in particolare, per il territorio della Spezia: sede del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, del porto mercantile, dell’Arsenale Marittimo Militare e di numerose imprese d’eccellenza del settore, potrà infatti realizzare in questo contesto importanti iniziative. A rappresentare il governo italiano all’ ‘Iraq day’ saranno Massimino Bellelli, responsabile della ‘Task force Iraq’ del Ministero Affari Esteri e Roberto Liotto, Consigliere d’Ambasciata e capo Ufficio IV della Direzione Generale Cooperazione Economica del Ministero Affari Esteri. L’incontro ai massimi livelli sarà strettamente operativo. Interverranno anche le maggiori imprese italiane che si stanno occupando della costruzione del più grande porto del Medio Oriente (es: Consorzio Impregilo). Durante la permanenza alla Spezia, propiziata dall’interessamento dell’ammiraglio Dino Nascetti, gli iracheni presenteranno potenzialità e progetti di sviluppo della regione di Bassora, incontreranno le imprese italiane e straniere presenti a SeaFuture e visiteranno le maggiori realtà produttive del territorio spezzino – Oto Melara, Termomeccanica, Fincantieri, Sitep Italia ed altre – nonché la rete delle piccole e medie imprese del settore portuale e marittimo. L’Iraq è oggi uno dei più importanti partner per il Paese: nuove opportunità per aziende italiane sono rappresentate, in varie zone dell’Iraq, dalla costruzione, in corso o prossima, di dighe, ponti, strade, ferrovie, porti, aeroporti, attività legate alla sanità, alla protezione dei beni culturali, alla sicurezza e alla difesa. L’ Iraq day è stato presentato questa mattina da: il presidente della Camera di Commercio, Aldo Sammartano; il segretario generale della Camera di Commercio, Stefano Senese; il presidente dell’Azienda speciale ‘La Spezia Eps della Cciaa, Alfredo Toti; l’ammiraglio Dino Nascetti che ha promosso e coordinato la partecipazione irachena a SeaFuture.
Sea Future così diventa sinonimo di scambio e dialogo che getta le basi per future collaborazioni.

Fonte: Cittadellaspezia.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*