Il curdo Barzani: Sì a qualunque governo purché federale


“Siamo totalmente disponibili a partecipare a qualsiasi tipo di governo che voglia sostenere la Costituzione e lavorare insieme a tutti gli altri gruppi” iracheni. Lo ha assicurato il presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno, Massud Barzani, intervenendo a un convegno alla Camera della ‘Alliance of Democrats’ dal titolo ‘Sicurezza, sviluppo, democrazia’.
“Non ci interessa chi sia il primo ministro, ma solo che abbia rispetto per la libertà, la democrazia e le leggi” ha precisato Barzani, sottolineando che la “linea rossa” per i curdi è lo “Stato federale”. Dopo le elezioni dello scorso marzo, in Iraq non si è ancora formato un esecutivo per via delle divisioni persistenti fra i principali blocchi politici.
“Il nostro popolo non vuole tornare indietro – ha spiegato il leader curdo iracheno – dobbiamo garantire che tutte le minoranze si possano sentire al sicuro”. “Non torneremo indietro dalla linea rossa dello Stato federale. Anzi, se mai ci dovesse essere una linea rossa, sarebbe proprio quella dello stato federale”.
L’Iraq ha davanti a sé “una lunga strada per superare il suo sanguinoso passato”, ha sottolineato Barzani chiedendo il sostegno politico dell’Italia perché la regione curda sviluppi “relazioni bilaterali” autonome con il resto della comunità internazionale
Roma, 1 ott. (Apcom) –

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*