Kurdistan Iraq. I curdi alla ricerca della propria indipendenza

di Shorsh Surme – Un anno dopo il referendum sull’indipendenza (92% per il Sì), i curdi del Kurdistan dell’Iraq (Sud Kurdistan) sono chiamati nuovamente alle urne il settembre per eleggere i loro rappresentanti nel Parlamento regionale del Kurdistan.
Il Parlamento della Regione del Kurdistan Irq. è l’organo costituzionale con funzione legislativa e di controllo dell’autorità governativa, istituito durante l’insurrezione degli anni ’90, precisamente nel maggio 1992.
Un passo verso un sistema parlamentare pieno, così come richiesto dalla maggioranza dei partiti politici curdi, rappresenta un passo in avanti verso la sovranità parlamentare della regione. Il sistema attuale, né parlamentare né presidenziale, ostacola le funzioni del Parlamento stesso.
Ricordiamo che le potenze vincitrici della Prima guerra mondiale hanno ignorato le aspirazioni del popolo curdo, ed in particolare i curdi dell’Iraq furono annessi arbitrariamente al nuovo stato dell’Iraq creato artificialmente dagli inglesi nell’ambito del famigerato accordo di Syaes – Picot.
Tuttavia i curdi continuano giustamente a optare per uno stato indipendente con gli attuali sconvolgimenti nella regione e il loro crescente potere economico, e ritengono che sia giunto il momento per loro di adempiere al loro diritto di uno stato indipendente, allo stesso modo delle altre nazioni del Medio Oriente. Consapevoli certo che i stati come la Turchia, l’Iran e l’Iraq stesso non accettarono mai l’indipendenza dei curdi, anzi in tutti questi anni hanno sempre considerato la regione del Kurdistan dell’Iraq come una zona inastabile.
Nei 15 anni trascorsi dalla caduta del regime di Saddam Hussein, i curdi hanno avuto un ruolo importante tra tutte le fazioni irachene per la formazione di un governo di riconciliazione nazionale .
Oggi l’Iraq è sull’orlo del fallimento. Dal 3 maggio 2018 è senza un governo a causa della diatriba tra i sunniti e gli sciiti, quindi la popolazione curda che speranza potrà avere in uno stato del genere

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*