Turchia firma accordo per import diretto petrolio da Nord Iraq


Il primo ministro del Governo regionale del Kurdistan (Krg) Nechirvan Barzani arriva oggi ad Ankara per firmare l’accordo sull’esportazione diretta del petrolio curdo verso la Turchia. Un oleodotto appena completato trasporterà circa 150 mila barili al giorno a partire….. dal mese prossimo. Il governo centrale di Baghdad è contrario all’idea che il Kurdistan iracheno firmi accordi diretti con Paesi terzi, ma sia Barzani che il ministro dell’Energia turco Taner Yildiz hanno assicurato che tutti i cittadini iracheni trarranno beneficio dalla partnership tra Erbil e Ankara. Dopo la sua visita in Turchia il premier curdo Barzani volerà a Baghdad per discutere i dettagli dell’accordo con il primo ministro iracheno Nuri al-Maliki. Dal 2007 il governo centrale e le autorità curdo-irachene sono in disaccordo su come gestire le risorse naturali della regione autonoma. Se per Baghdad solo il governo centrale ha l’autorità di decidere sulle risorse naturali del paese, per il Krg, invece, la costituzione garantisce al governo curdo-iracheno il diritto di estrarre ed esportare il petrolio autonomamente. Ora a Erbil va il 17% del bilancio federale iracheno da cui dipende il funzionamento del governo autonomo, ma secondo gli analisti internazionali citati dal periodico nord-iracheno Radaw l’esportazione diretta di petrolio e gas renderà il Kurdistan iracheno ancora più autonomo sia dal punto di vista economico che politico.. (TMNews) –
 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*