Iran, carcere e niente film per 20 anni: confermata la condanna per Panahi


Una corte di appello di Teheran ha confermato la condanna al carcere emessa in primo grado nei confronti del regista iraniano, Jafar Panahi. Il cineasta, vincitore di molti premi internazionali, è stato condannato a sei anni di carcere e….. al divieto di girare film e di espatrio per 20 anni. Lo riferisce il quotidiano governativo ‘Iran’, secondo cui Panahi è stato riconosciuto colpevole “di aver messo a repentaglio la sicurezza nazionale e fatto propaganda” contro la Repubblica Islamica.
Il quotidiano ha anche riferito che è stata ridotta da sei a un anno di carcere la condanna nei confronti di un altro regista iraniano, Mohammad Rasoulof. Panahi era stato arrestato con l’accusa di girare un film sulle proteste post-elettorali del giugno 2009 senza il regolare permesso. Il suo ultimo lavoro, intitolato ‘Questo non è un film’, è uno spaccato della sua vita quotidiana in attesa del verdetto d’appello.
Fonte: AGN

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*