Iraq:Romani in missione a Erbil in Kurdistan e a Baghdad da lunedi prossimo


Missione di sistema a Erbil, nel Kurdistan iracheno, e a Baghdad per il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani che, dal 3 al 5 ottobre, guidera’ una delegazione di imprenditori in una serie di incontri politici, economici e istituzionali. Obiettivo, rafforzare i rapporti con l’Iraq, partner privilegiato per l’Italia con un intescambio commerciale di 4 miliardi di euro. “L’Iraq – ha spiegato in una conferenza stampa alla Farnesina Daniele Mancini, consigliere diplomatico del ministro Romani – cresce a un ritmo del 10% all’anno e presto potrebbe tornare a essere il secondo produttore petrolifero al mondo”.
Sugli aspetti politici della missione si e’ soffermato il portavoce della ministero degli Esteri, Maurizio Massari che, ricordando il trattato di amicizia che lega Roma e Baghdad dal 2009, ha affermato che “soprattutto dopo la primavera araba, l’Iraq assume un ruolo centrale per la stabilita’ nella regione”. L’ambasciatore iracheno a Roma, Saywan Barzani, ha parlato di “porte aperte agli italiani che vogliono investire in Iraq”, citando l’Eni come soggetto leader tra le presenze imprenditoriali nel Paese. “L’Italia ha contribuito alla liberazione e alla ricostruzione in molti settori – ha detto il diplomatico – e dunque avra’ un posto in prima fila nel Paese, che si prepara a vivere un grande boom economico”.
Romani sara’ accompagnato a Baghdad e Erbil da circa 30 aziende e 60 imprenditori. Durante la visita a Erbil, il ministro dello Sviluppo incontrera’ il primo ministro del Kurdistan iracheno, Barham Salih, mentre a Baghdad Romani, incontrando personalita’ del mondo industriale, discutera’ di progetti nei settori infrastrutture, idrica, industria e aeronautica. Romani chiudera’ la missione il 5 ottobre con una colazione di lavoro con il presidente iracheno, Jalal Talabani.
(AGI) Rmp

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*