L’Italia fa sistema in Iraq, un diplomatico a Erbil in Kurdistan


(AGI)- La presenza italiana in Iraq si rafforza con l’apertura, dal primo agosto, di una struttura a Erbil per la promozione del Sistema Paese nel Kurdistan iracheno. A guidare l’ufficio, confermano fonti diplomatiche italiane, ci sara’ un diplomatico che andra’ ad affiancare il lavoro dei tre rappresentanti dell’Ice nella citta’ curda. In questo modo, si sottolinea, sara’ possibile mettere in campo “un’azione coordinata di supporto” agli interessi italiani nella regione. Il Kurdistan iracheno, infatti, gode di uno statuto autonomo e ha conosciuto “uno sviluppo che giustifica l’attenzione particolare” da parte della diplomazia italiana in Iraq. Grazie agli “accordi di gemellaggio stretti con la Lombardia e il Veneto”, ricordano le fonti diplomatiche italiane, si assiste ad uno scambio di imprenditori, decisi a cogliere le tante opportunita’ della zona. Gia’ da tempo, le autorita’ locali avevano sollecitato l’apertura di una struttura italiana in citta’, una richiesta ribadita dal presidente del Kurdistan iracheno, Masoud Barzani, nel corso della sua visita a Roma, lo scorso fe

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*