Frattini a Barzani: Presto consolato italiano in Kurdistan


L’Italia punta a “incoraggiare gli investimenti nel Kurdistan” iracheno con l’apertura di un consolato a Erbil. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Franco Frattini, al termine di un incontro oggi alla Farnesina con il presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno, Massud Barzani. Il capo della diplomazia italiana ha confermato all’interlocutore la “piena volontà” dell’Italia di “cooperare per il rilancio e una ripresa forte dell’economia irachena, con particolare attenzione al Kurdistan con cui la collaborazione è sempre stata eccellente”. “Le imprese italiane – ha assicurato Frattini – sono sempre più interessate” a investire nella regione curda e nel resto dell’Iraq.

Barzani, dal canto suo, ha fatto notare che gli iracheni stanno lavorando per “creare un governo di coalizione” e una cornice di sicurezza in tutto il paese. “In Kurdistan – ha proseguito il leader iracheno – la sicurezza è garantita e le imprese italiane sono bene accette”. Frattini ha rilevato che Barzani ha un peso decisivo per la formazione di una maggioranza di governo in Iraq, apprezzando il fatto che il leader curdo abbia già detto che sosterrà solo “un esecutivo forte e stabile”, aperto a tutte le componenti etniche, religiose o laiche.

In tal senso, il titolare della Farnesina ha ricevuto rassicurazioni sul trattamento delle minoranze cristiane. “Vi sono molte famiglie cristiane che da altre zone del paese si sono trasferite in Kurdistan proprio per questa accoglienza” ha riferito Frattini.
(Apcom)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*