Panetta a Baghdad: agire contro combattenti sostenuti da Iran

Il neo segretario americano alla Difesa Leon Panetta, oggi in visita a sorpresa a Bagdad, intende chiedere al governo iracheno di agire con forza contro i combattenti sciiti sostenuti dall’Iran, nel giorno in cui un nuovo soldato Usa è rimasto ucciso nel sud del Paese . A dieci giorni dal nuovo incarico di titolare della Difesa, subentrato al segretario Robert Gates, Panetta è atterrato a Baghdad provenendo dall’Afghanistan dove aveva incontrato il presidente Karzai. La sua agenda è fitta di appuntamenti: dall’incontro con il presidente Jalal Talabani, al premier Nouri al-Maliki fino al presidente della regione autonome del Kurdistan iracheno, Massoud Barzani. “Il problema per l’Iraq è la sicurezza e in particolare tutto quello che si cela dietro la consegna iraniana di armi ai ribelli in Iraq. Voglio sollevare tale questione con i dirigenti locali, proprio qui”, ha spiegato Panetta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*