Turchia, polizia apre fuoco contro manifestanti curdi: un morto


Un manifestante curdo è morto negli scontri con la polizia scoppiati a Bismil, nel sudovest della Turchia. Lo ha riferito Selahattin Demirtas, un politico curdo, citato dall’agenzia d’informazione ‘Anatolià. Secondo Demirtas, le forze di sicurezza turche hanno aperto il fuoco contro un gruppo di dimostranti che protestavano contro la decisione della commissione elettorale di estromettere 12 candidati curdi dalle elezioni parlamentari del prossimo 12 giugno. Demirtas ha quindi annunciato che non si presenterà all’incontro con il presidente turco, Abdullah Gul, previsto oggi per smorzare le polemiche nate dopo la notizia dello stop imposto ai 12 candidati curdi. Tra i candidati dichiarati ineleggibili dalla commissione figura anche Leyla Zana, prima donna curda ad essere eletta in parlamento negli anni Novanta. I 12 candidati sono stati respinti perché sospettati di appoggiare il Partito dei Lavoratori Curdi (Pkk), l’organizzazione terroristica che da anni combatte in Turchia per l’indipendenza del Kurdistan.
fonte:L’Unico blog
 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*