Iran/ Ambasciatrice Svizzera arrestata per alcune ore mercoledì


L’ambasciatrice svizzera a Teheran, Livia Leu Agosti, è stata arrestata per poche ore mercoledì dalle autorità iraniane mentre viaggiava nella provincia di Khorassan del Nord. Lo hanno riportato oggi gli organi di informazione della repubblica islamica. La diplomatica è stata trattenuta tre giorni fa dai responsabili della sicurezza locali “perché la sua identità non è stata immediatamente appurata”, ha spiegato il sito internet della rete televisiva iraniana (in lingua inglese) Press Tv, citando una “fonte informata” del ministero degli Esteri. L’ambasciatrice è stata rilasciata alcune ore dopo il suo arresto, ha indicato il sito internet. Secondo l’agenzia di stampa Fars, che cita sempre una fonte informata, le autorità interessate erano state però messe al corrente del progetto di viaggio nel Khorassan del Nord della Agosti. In Svizzera, un portavoce del dipartimento federale degli affari esteri ha indicato di “non avere informazioni” su una eventuale detenzione dell’ambasciatrice. La missione svizzera a Teheran rappresenta gli interessi americani in Iran, perché gli Stati Uniti e la repubblica islamica non intrattengono più relazioni diplomatiche da oltre trent’anni.
(Apcom)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*