Giustizia per l’Avvocato Tahir Elci

Panoramakurdo — La prima udienza nel processo per omicidio del noto avvocato curdo Tahir Elci si è svolta mercoledì nella città Curda di Diyarbakir, cinque anni dopo la sua morte.

La famiglia e gli avvocati di Elci, nonché molti giornalisti e un certo numero di rappresentanti dei partiti dell’opposizione, hanno partecipato alla prima udienza presso il decimo tribunale penale di Diyarbakir.

Invece i tre degli imputati – tutti poliziotti – hanno assistito l’udienza in teleconferenza nonostante le precise richieste degli avvocati di Elci di obbligarli a essere presenti in tribunale.

Elci, era un avvocato e capo dell’Ordine degli avvocati di Diyarbakir, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco il 28 novembre 2015 mentre parlava alla stampa fuori dal famoso minareto a quattro zampe.

Elci aveva chiesto la pace tra le due parti pochi minuti prima di essere ucciso.

L’agenzia di stampa Bianet ha riferito che gli avvocati di Elci hanno chiesto la revoca del giudice dopo aver minacciato di espellerli per aver “interrotto” l’udienza. Il processo è stato rinviato a marzo 2021.

La giustizia per Tahir Elçi sarebbe un barlume di speranza in un paese in cui l’impunità è tristemente endemica”, ha detto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*