Kurdistan iracheno: per la prima volta riunione di tutti i responsabili del training anti Daesh

Incontro ad alto livello presso il Centro di coordinamento per  l’addestramento in Kurdistan (KTCC), attualmente a guida italiana, dove si sono ritrovati i responsabili del training della Coalizione internazionale per il contrasto al Daesh. I lavori hanno visto la partecipazione dei responsabili del training di oltre quindici Nazioni della Coalizione. In particolare, alla conferenza hanno preso parte tutti i comandanti dei Building Partner Capacity dell’Iraq e della Regione del Kurdistan Iracheno.

L’addestramento delle Iraqi Security Forces continuerà a rappresentare una priorità per la coalizione internazionale e, in tale ottica, la testimonianza dello sforzo compiuto -ed ancora in atto- per la sconfitta di Daesh e per la stabilizzazione e normalizzazione del Paese.

Ai lavori è intervenuto il general Paul E. Funk Commanding General, Combined Joint Task Force – Operation Inherent Resolve, il quale ha ringraziato tutti i Comandanti  presenti, sottolineando l’importanza del lavoro che sta svolgendo la Coalizione, la più grande che ci sia mai stata nella storia con oltre settanta Paesi partecipanti. L’attuale contributo dell’Italia prevede, dal 1° gennaio al 30 settembre 2018, un impiego massimo di 1497 militari, 390 mezzi terrestri e 17 mezzi aerei.

L’addestramento delle Forze di Sicurezza curde (Peshmerga) ed irachene si svolge principalmente nelle sedi di Erbil e Baghdad .

Ad Erbil l’attività viene svolta da personale dell’Esercito inquadrato nella Task Force Land, costituita a gennaio 2015 ed inquadrata nel Kurdistan Training Coordination Center (KTCC), il cui comando è attribuito alternativamente per un semestre all’Italia e alla Germania, e ad esso contribuiscono nove nazioni, con propri addestratori (Italia, Germania, Olanda, Finlandia, Svezia, Gran Bretagna, Ungheria, Slovenia e Turchia). L’Italia impiega al momento circa 350 militari, di cui 120 istruttori.

Fonte:Onuitalia.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*